Umberto Rossi

Umberto Rossi

Umberto Rossi milanese di nascita inizia a suonare la chitarra giovanissimo intraprendendo parallelamente lo studio dell’oboe presso i conservatori G.Verdi di Milano e S.Cecilia di Roma. A soli 17 anni durante la sua permanenza a Roma incide il suo primo lavoro discografico, una suite originale in veste di autore arrangiatore e polistrumentista dal titolo “Caccia alla Volpe”. Durante le registrazioni, effettuate presso gli studi Quattro1 di Claudio Mattone, conosce il percussionista Tony Esposito con il quale collabora alla realizzazione di una sigla televisiva per la RAI. Tornato a Milano, all’inizio degli anni 80’ inizia la carriera professionale come chitarrista inserendosi con merito nel settore discografico e live italiano della musica Rock –New age, fra gli artisti il cantante Bernardo Lanzetti (vocalist della “Premiata Forneria Marconi”) e il cantante Faust’o. Con gli stessi musicisti conosciuti nei vari tour fonda i “Claxon” gruppo rock progressive, con i quali realizza l’opera omonina registrata nei prestigiosi studi Regson. Durante l’attività di “session man” negli studi di registrazione milanesi la sua strada incrocia quella di Sergio Conforti (oggi Rocco Tanica di Elio e le Storie Tese), i due insieme al cantante e bassista Antonio Summa costituiscono il gruppo dei nuovi “Claxon” (dischi Fonit Cetra) sotto la supervisione di Mara Maionchi. La sua svolta stilistica avviene quando nel 1986 si iscrive ai corsi di alto perfezionamento jazz del CDM di Milano dove, sotto la guida del maestro Filippo Dacco’ consegue, nel 1988, il diploma di “Jazz Master” in Chitarra e Armonia. Numerose e rilevanti sono state da allora le sue esperienze musicali collaborando in svariati contesti con molti dei musicisti più autorevoli del panorama jazz nazionale e internazionale come: Karl Potter, David Garibaldi, Tommy Campbell, Daniele di Gregorio, Achille Succi, Skip Hadden, Bob Franceschini, Oscar Marchionni,  Pippo Matino, Garrison Fewell, Felice Del Gaudio,  Michele Bozza, Massimo Carrano. E’ autore dei libri “Chitarrista Autodidatta Jazz”, “Chitarrista Autodidatta Rock” e “Chitarrista Autodidatta Blues” (coautore Manuel Belli), collana pubblicata da Ed. Carisch”. Inoltre è curatore dell’edizione italiana del libro “L’Arte dell’Armonia e dell’Improvvisazione” di Garrison Fewell Ed. Carisch. I suoi lavori discografici nell’ambito jazz-fusion sono: “Fatima’s Hand” di Nunzio Rossi CD pubblicato da Warner Bros nel 2002; “Porte D’italie” con i Gipsy Swingers, trio con il quale realizza il CD dedicato alla musica di Django Reinhardt e “Nunzio Rossi Planet” CD realizzato nel 2009, un lavoro interessante dalle atmosfere newyorkesi del migliore jazz moderno.

Nunzio Rossi Planet

Umberto Rossi